UN PERCORSO PER DIFFONDERE “SEMI DI UN FUTURO DIVERSO”

200689_196627600358555_5972059_nNon un evento ma un cammino: la Festa del Creato quest’anno avrà una nuova veste che la porterà in viaggio nei prossimi mesi per la nostra diocesi e per la nostra città, per valorizzare e far conoscere le esperienze del territorio che sono già, qui e ora, seme di conversione ecologica.

La Chiesa cattolica ha celebrato il 1 settembre la seconda giornata mondiale di preghiera per la cura del creato – voluta da papa Francesco come conseguenza dell’enciclica Laudato si’ – in comunione con le altre chiese cristiane che nell’assemblea ecumenica di Sibiu del 2007 avevano deciso di celebrare un Tempo del Creato dal 1 settembre al 4 ottobre.

Si tratta, quindi, di un Percorso Ecumenico del Creato per ascoltare con attenzione il grido della Terra che costringe a un “profondo ripensamento del modello di sviluppo, così come a un rinnovamento degli stili di vita” (messaggio della Commissione Cei per i Problemi sociali e il Lavoro, la Giustizia e la Pace e dalla Commissione Cei per l’Ecumenismo e il Dialogo in occasione della XI Giornata Nazionale per la Custodia del Creato http://www.diocesipadova.it/s2ewdiocesipadova/allegati/10257/Messaggio%20Giornata%20Nazionale%20del%20creato%202016.pdf ).

Il percorso si apre sabato 24 settembre alle ore 18:00 presso la chiesa Ortodossa della Natività della Madre di Dio (ex Umberto I) con la celebrazione del Vespro Ortodosso.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *