IV Settimana di Quaresima

Venerdì 29 marzo

Inter-rompere, è “lo spazio tutto per noi”
che nella fatica delle nostre giornate riserviamo
alla riflessione, alla consapevolezza, alla preghiera.
La preghiera è lo spazio che giornalmente 
ci doniamo per nutrire la nostra interiorità.

Si può accendere un cero
Silenzio

VIENI SPIRITO SANTO
Vieni santo Spirito
Soffia con tutta la tua potenza
e rompi  gli ormeggi della tua Chiesa
spesso rassegnata dalla paura e prigioniera del mondo.


Vieni sulla bocca del Pastore,
vieni come un Maestro che parla al cuore
e insegna la Verità.
Invadi ogni angolo della terra
come un’onda di piena:
scendi come  Spirito di pace nei luoghi di conflitto,
come  Spirito di misericordia nelle regioni dell’odio,
come Spirito di libertà, lì, dove l’uomo opprime l’uomo,
credendosi padrone della storia.


Vieni sulla nostra Chiesa diocesana,
rendila più credente, amante,
ricca solo di speranza.
Apri il cuore dei giovani alla fiducia,
rendi saldo l’affetto reciproco degli sposi
e serena la vita familiare.
Vieni!


E ti riconosceremo nel sorriso di un bimbo,
nell’attesa serena di un anziano;
nella vita fedele di un musulmano  e di un indù,
come anche nel cuore di tutti i cercatori di Dio.
E sarai anche nei volti
sfigurati dalla malattia e dal dolore,
come un sussurro di speranza.
E sarai nella morte, come pegno di risurrezione.
Riempirai tutta la Chiesa e il mondo intero di santi e di martiri,
incidendo  nella loro carne il tuo prezioso sigillo.


Quando il Vento avrà attraversato tutta la terra,
in un turbine senza fine,
quando il Fuoco, attraverso mille e mille lingue
avrà raggiunto e incendiato d’amore il cuore di tutti,
quando la Parola avrà terminato la sua corsa,
e il Pane avrà saziato la nostra fame,
allora finalmente vedremo il volto di Dio
e l’umanità diventerà una famiglia di figli e di fratelli.
E, tersa ogni lacrima,
spunteranno  arcobaleni di pace.

Salmo 146 (traduzione interconfessionale)
1Alleluia, gloria al Signore.
Voglio lodare il Signore. 
2A lui canterò per sempre,
loderò il mio Dio finché avrò vita.
3Non contate su gente influente: 
sono uomini, non possono salvarvi; 
4muoiono, ritornano alla terra, 
ogni progetto vien sepolto con loro.
5Felice l’uomo fedele,
che conta sull’aiuto del Dio di Giacobbe
e mette ogni sua speranza
nel Signore suo Dio.
6Il Signore ha fatto il cielo e la terra, 
il mare e tutto quello che esiste;
mantiene la sua parola,
7difende la causa dei perseguitati. 
Il Signore libera i prigionieri, dà il pane agli affamati;
8Il Signore apre gli occhi ai ciechi,
rialza chi è caduto
e ama gli onesti.
9Il Signore protegge lo straniero, 
difende l’orfano e la vedova 
e sbarra il cammino agli oppressori.
10Questo è il tuo Dio, o Sion. 
Egli è re in ogni tempo; 
il suo potere rimane per sempre.
Alleluia, gloria al Signore.

Silenzio

Preghiera cristiana per il creato
Ti lodiamo, Padre, con tutte le tue creature,
che sono uscite dalla tua mano potente.
Sono tue, e sono colme della tua presenza
e della tua tenerezza.
Laudato si’!
Figlio di Dio, Gesù,
da te sono state create tutte le cose.
Hai preso forma nel seno materno di Maria,
ti sei fatto parte di questa terra,
e hai guardato questo mondo con occhi umani.
Oggi sei vivo in ogni creatura
con la tua gloria di risorto.
Laudato si’!
Spirito Santo, che con la tua luce
orienti questo mondo verso l’amore del Padre
e accompagni il gemito della creazione,
tu pure vivi nei nostri cuori
per spingerci al bene.
Laudato si’!
Signore Dio, Uno e Trino,
comunità stupenda di amore infinito,
insegnaci a contemplarti
nella bellezza dell’universo,
dove tutto ci parla di te.
Risveglia la nostra lode e la nostra gratitudine
per ogni essere che hai creato.
Donaci la grazia di sentirci intimamente uniti
con tutto ciò che esiste.
Dio d’amore, mostraci il nostro posto in questo mondo
come strumenti del tuo affetto
per tutti gli esseri di questa terra,
perché nemmeno uno di essi è dimenticato da te.
Illumina i padroni del potere e del denaro
perché non cadano nel peccato dell’indifferenza,
amino il bene comune, promuovano i deboli,
e abbiano cura di questo mondo che abitiamo.
I poveri e la terra stanno gridando:
Signore, prendi noi col tuo potere e la tua luce,
per proteggere ogni vita,
per preparare un futuro migliore,
affinché venga il tuo Regno
di giustizia, di pace, di amore e di bellezza.
Laudato si’!
Amen.
(Papa Francesco, Laudato si’)

Benedizione finale
Il Signore ti benedica e ti custodisca,
mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te.
Rivolga verso di te il suo sguardo e ti dia pace.
(S. Francesco)

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *