PRESIDIO LAUDATO SI’: PRIMO INCONTRO NELLA “TENDA” DI MARANGO

Sabato 2 dicembre si è tenuto presso il monastero di Marango il primo incontro di approfondimento organizzato dal “Presidio permanente per la Laudato Si’.

Il Presidio è nato dall’idea che la Laudato Si’ è un talento che  ci è stato consegnato e che deve essere fatto fruttificare. Ispirato al modello dei presidi Slow Food e articolato in tre ‘tende’ (il Monastero di Marango, la Collaborazione pastorale Altino-Quarto-Portegrandi e la Fattoria Co-housing Rio Selva), il Presidio vuole mantenere viva l’attenzione sull’enciclica, ma anche promuovere iniziative concrete che si inseriscano nell’ambito della cura della casa comune, attraverso un approccio di ecologia integrale.

Nella “tenda” di Marango si articolerà un percorso di approfondimento del documento attraverso alcuni incontri (aperti a tutti) di analisi del testo, individuando elementi concreti di azione,  personali e collettivi.

In questo primo incontro, il biologo ed ecologo Fabio Pranovi ha ripercorso i tratti salienti dell’introduzione e del 1° capitolo della Laudato Si’ (Inquinamento e cambiamenti climatici, La questione dell’acqua, Perdita di Biodiversità), accompagnandoli con una rilettura di alcuni passi della Genesi per evidenziare come l’enciclica sia un invito a risanare la relazione di ciascuno con il Creato e con tutte le creature, ritrovando il senso del limite e l’empatia che nasce dal riconoscersi parte della “veste senza cuciture” della Creazione.

La settantina di persone presenti si sono poi suddivise in gruppi di lavoro per confrontarsi e individuare possibili aree di azione. Dopo la presentazione in assemblea di quanto emerso nei gruppi, l’incontro si è concluso con la preghiera e il pranzo condiviso.

A breve sarà disponibile materiale sull’incontro.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *