CLIMA ED ECONOMIA: INNOVAZIONI PER UN FUTURO SOSTENIBILE

Innovazione e sostenibilità oggi appaiono due prospettive al tempo stesso decisive e motivanti, correlate e per certi versi sovrapponibili. 
Delineano i contorni della sfida presente e futura che le Comunità e gli Stati dovranno raccogliere. Gli effetti dei cambiamenti climatici sono sempre più evidenti; aumentano le temperature medie, si innalza il livello dei mari, vaste regioni del pianeta sono aggredite dalla desertificazione o dall’allagamento; aumenta la frequenza degli eventi climatici estremi. La causa principale va rintracciata nelle emissioni di gas serra.
E’ assolutamente necessario ridurre le emissioni di gas serra e per questo è necessario trasformare l’economia, i processi produttivi, il trasporto ed il settore automobilistico, migliorare l’efficienza energetica. In definitiva decarbonizzare l’economia e cambiare stili di vita.
Nonostante la miopia di parte del mondo politico e le ancora forti resistenze di alcuni settori industriali è un processo già avviato. Alle innovazioni tecnologiche si affiancano modalità alternative nel fornire servizi e nel soddisfare bisogni.
Quello che verrà messo in discussione è il modello di sviluppo lineare, basato sull’estrazione, produzione, consumo e scarto, a favore di schemi circolari incentrati sulla condivisione, sul prestito, sul riutilizzo, sulla riprogettazione e sul riciclo.


L’impegno per la sostenibilità detterà l’agenda politica e sociale presente e futura, e dovrà promuovere condizioni di coesione, equità e giustizia. Ed al tempo stesso offrirà importanti occasioni per i giovani, dalla cui sensibilità, competenza e creatività potranno venire le soluzioni in grado di portarci fuori da una crisi così radicale da sembrare irreversibile.

Questi sono i temi sviluppati nell’incontro organizzato di Fare Comune dello scorso 18 gennaio a Marango. Di seguito le registrazioni dei relatori:

Francesco Ferrante vicepresidente Kyoto Club, fondatore di Green Italia, già direttore generale di Legambiente e Senatore della Repubblica


Giovanni Battista Zorzoli esperto di problemi energetici ambientali e di innovazione tecnologica, già docente al Politecnico di Milano, Presidente di FREE – Coordinamento Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *